Teleuropa.it Live

Sedi operative
Formia-Cassino-Roma-Santa Maria Capua Vetere

Tlc Telecomunicazioni - Formia

CA.VI.CI. Casa Vinicola Ciccariello - Gaeta

Per la tua pubblicità 334 89 44 646

Teleuropa.it Live

Sedi operative
Formia-Cassino-Roma-Santa Maria Capua Vetere

Tlc Telecomunicazioni - Formia

CA.VI.CI. Casa Vinicola Ciccariello - Gaeta

Per la tua pubblicità 334 89 44 646

DA LUNEDÌ LAZIO E CAMPANIA ZONA ROSSA

La Regione Lazio fa il ‘doppio salto’ e finisce per la prima volta in zona rossa. Da lunedì bisognerà rispettare nuove e più stringenti regole, questo perché il numero dei contagiati in queste ore sta salendo. Sarà ancora dura ma con le armi della campagna vaccinale ce la faremo, così parla il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti durante la presentazione del piano vaccinale per l’Italia a Fiumicino. Con un valore Rt a 1.3 e un tasso di incidenza a 173 per 100 mila abitanti il Lazio entra dal 15 marzo nella fascia di restrizioni più rigide. A preoccupare anche il tasso di occupazione dei posti letto delle terapie intensive e il tasso di occupazione dei posti letto di area medica che sale al 32%. Ci aspetta una Pasqua blindata, quando sarà possibile solo far visita a parenti e per una volta nell’arco di una giornata. Saranno importanti comportamenti responsabili da parte di tutti. Sarà comunque possibile spostarsi all’interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo due persone. Il coprifuoco resterà invece invariato dalle 22 alle 5. Multe salate per chi viola le regole, da 400 a 3000 euro. Intanto va avanti la vaccinazione, le scorte però potranno garantire l’attività  solo per i prossimi cinque giorni. Da lunedì torneremo a vedere scuole chiuse, come anche i negozi esclusi quelli che vendono generi alimentari e di prima necessità, parrucchieriestetisti e ristoranti, sarà consentito l’asporto e la consegna a domicilio.

Articoli recenti

Articoli correlati