Teleuropa.it Live

Sedi operative
Formia-Cassino-Roma-Santa Maria Capua Vetere

Tlc Telecomunicazioni - Formia

CA.VI.CI. Casa Vinicola Ciccariello - Gaeta

Per la tua pubblicità 334 89 44 646

Teleuropa.it Live

Sedi operative
Formia-Cassino-Roma-Santa Maria Capua Vetere

Tlc Telecomunicazioni - Formia

CA.VI.CI. Casa Vinicola Ciccariello - Gaeta

Per la tua pubblicità 334 89 44 646

COVID 19, COSA CAMBIA DA LUNEDÌ

Varianti molto invasive e ancora più pericolose del virus originale. La regione Lazio resta ancora in zona gialla ma da lunedì ci saranno importanti novità. La Campania, dove è stata disposta anche la chiusura delle scuole e il Molise occuperanno la zona rossa e la provincia di Frosinone diventerà arancione. Questo perché negli ultimi giorni è stato registrato un forte incremento dei contagi portando le autorità e decretare ben cinque zone rosse nel Lazio. La Ciociaria supera nuovamente quota 200 con accertamenti di altri tre casi di varianti con i comuni di Torrice e Monte San Giovanni Campano che restano rossi.  Il virus circola in tutta la provincia, anche tra i giovanissimi e nella maggior parte dei casi è asintomatico. Un cluster è stato accertato anche in una casa di cura di Esperia. Ecco perché l’appello delle autorità sanitarie resta sempre quello di adottare comportamenti corretti. Coloro che risultano essere positivi devono rispettare le regole in maniera ferrea, non avere contatti con altre persone anche se non si avvertono i sintomi. Il rischio che il Lazio diventi totalmente arancione è elevato e, ancora una volta, la battaglia contro il virus è affidata al corretto comportamento di ciascuno in attesa che la campagna vaccinale possa davvero procedere nella giusta misura.

Articoli recenti

Articoli correlati