Teleuropa.it Live

Sedi operative
Formia-Cassino-Roma-Santa Maria Capua Vetere

Tlc Telecomunicazioni - Formia

CA.VI.CI. Casa Vinicola Ciccariello - Gaeta

Per la tua pubblicità 334 89 44 646

Teleuropa.it Live

Sedi operative
Formia-Cassino-Roma-Santa Maria Capua Vetere

Tlc Telecomunicazioni - Formia

CA.VI.CI. Casa Vinicola Ciccariello - Gaeta

Per la tua pubblicità 334 89 44 646

PREOCCUPA LA CRESCITA DEI CONTAGI

Continuano a salire i nuovi contagi da coronavirus in tutta la regione Lazio tanto da far prevedere che da lunedì, la regione diventerà zona arancione. Sale comunque anche il numero di tamponi effettuati. In provincia di Latina è stato accertato il primo caso di variante inglese. Nelle scorse ore sono arrivati  dal laboratorio dello Spallanzani i referti del tampone di un militare della guardia di finanza residente a Sabaudia ma in servizio a Roma. L’uomo è risultato positivo alla mutazione del virus così come risultano positive anche moglie e figlia. La Asl ha fatto subito scattare  le operazioni di tracciamento su tutti i contatti della famiglia, per i quali è stata disposta la contumacia e l’avvio di uno screening. In provincia di Frosinone ora a preoccupare è la piccola cittadina di Monte San Giovanni Campano che risulta candidata a diventare zona rossa dopo Torrice. La crescita dei nuovi contagi è sostenuta con un tasso pari al 10,97 per mille abitanti. Colpa, secondo molti, degli assembramenti che si registrano frequentemente in città. Preoccupa anche un cluster che si è palesato sull’isola di Ponza, 17 isolani risultati positivi al covid 19. Nei giorni scorsi una donna rientrata dall’isola è risultata positiva e proprio da questo episodio sono partiti tutti gli accertamenti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi e i ricoveri. Stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è all’8%. Se si considerano anche gli antigenici il dato scende  al 3%”. L’assessore alla sanità della regione Lazio Alessio D’Amato invita ancora a tenere alta l’attenzione anche se l’indice rt scende al disotto dell’uno. Intanto è stata superata quota 100 mila nelle vaccinazioni rivolte agli over 80.

Articoli recenti

Articoli correlati