Teleuropa.it Live

Sedi operative
Formia-Cassino-Roma-Santa Maria Capua Vetere

Per la tua pubblicità 334 89 44 646

Teleuropa è il portale di notizie aggiornato 24 ore su 24 - Web TV

Cronaca, politica, spettacoli, sport, economia, salute, rubriche e approfondimenti

Teleuropa.it Live

ULTIME NOTIZIE

ATTI INTIMIDATORI A FONDI, LE INDAGINI

Vanno avanti le indagini sull’ennesimo atto definito da più parti intimidatorio. Una sequela di esplosioni che fanno paura a Fondi in provincia di Latina. L’ultimo venerdì scorso intorno alle 23,00, il settimo episodio del genere, una bomba carta che ha distrutto il vano motore di un’auto parcheggiata in via Modigliani, una traversa di via Appia Lato Napoli. Tre ordigni e quattro auto incendiate, qualcosa che non va per il verso giusto visto che gli inquirenti sembra stiano indagando negli ambienti dello spaccio della droga. Continua quindi la scia di intimidazioni e il caso Fondi finisci sulla cronaca nazionale ma anche sui tavoli del Comitato per l’ordine e la sicurezza convocato dal prefetto di Latina Maurizio Falco, al quale hanno preso parte il questore Michele Spina, il comandante provinciale dei carabinieri Lorenzo D’Aloia e le istituzioni direttamente interessate. Tutti gli episodi sembrerebbero essere legati ad un traffico di stupefacenti che andrebbe al di là del territorio fondano. Attenzionato anche il Mof, il mercato ortofrutticolo, il secondo in termini di importanza in Europa. Tanti i mezzi che attraversano la zona e che in passato sono stati utilizzati per il traffico internazionale di stupefacenti.  Gli investigatori ipotizzano una frattura che ha scosso gli equilibri all’interno della criminalità, provocando una guerra che ad oggi è condotta utilizzando ordigni e inneschi per incendi. Il timore è che dalle bombe carta si possa passare ad azioni più violente. 
Un clima di angoscia è  venuto a crearsi tra i cittadini mentre il prefetto ha disposto controlli più intensi prevedendo anche l’impiego di personale e mezzi provenienti da fuori città. Un territorio da sorvegliare attentamente quello della piana di Fondi. Spesso, sostiene il primo cittadino Beniamino Maschietto, si lavora sotto traccia proprio per garantire il massimo riserbo investigativo, ma questo in alcun modo deve essere percepito come un vuoto.

Articoli recenti

Articoli correlati