CRESCE LA RACCOLTA DELLE OLIVE NEL LAZIO

Crolla del 30 per cento la produzione dell’olio extravergine d’oliva a livello nazionale, ma il Lazio registra, in controtendenza, una raccolta in crescita dell’8 per cento rispetto allo scorso anno, che potrebbe anche aumentare nel corso delle prossime settimane, quando si andrà delineando uno scenario definito. La raccolta, infatti, è ancora in corso e proseguirà almeno fino alla metà di dicembre.

A livello nazionale bisognerà, invece, dire addio ad una bottiglia di olio su tre con il calo del 30 per cento della nuova produzione, che in tutta Italia dovrebbe attestarsi intorno a 255 milioni di chili. E’ quanto emerge dall’analisi di Coldiretti sulla base dell’aggiornamento previsionale elaborato dall’Ismea e Unaprol per la campagna 2020/21.

Una situazione produttiva preoccupante a fronte dell’aumento del 9,5% degli acquisti delle famiglie italiane che con l’emergenza Covid sono tornate a fare scorte in cucina con i prodotti base della dieta mediterranea,

I dati del Lazio vanno analizzati sempre alla luce della gelata che nel 2018 ha quasi dimezzato la produzione di olio nella regione. Una produzione, che stando ai dati forniti da Ismea, lo scorso anno è stata del 24 per cento, pari a circa 11 mila tonnellate.

Nel Lazio sono attivi oltre 300 frantoi con una produzione di olio pari a circa 20 mila tonnellate annuali. Olio laziale che rappresenta senza dubbio una vera eccellenza in un territorio in cui l’olivicoltura è caratterizzata da una elevata diversificazione varietale di specie autoctone, localizzate all’interno di estese aree vocate.Quattro le Dop riconosciute nel Lazio: si tratta dell’olio extravergine d’oliva “Canino”, “Sabina”, “Tuscia” e “Colline Pontine”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi