HA UCISO IL FIDANZATO, 16 ANNI PER PAMELA CELANI

Sono stati inflitti 16 anni di carcere a Pamela Celani, accusata di aver ucciso il fidanzato Felice Lisi con una coltellata. Il giudizio della Corte di Cassazione ha definito inammissibile il ricorso presentato dal suo legale. 29 anni originaria di Alatri, la ragazza è stata riconosciuta, definitivamente, colpevole di aver assassinato il compagno di 24 anni con una pugnalata al cuore. Il delitto fu compiuto il 31 maggio del 2017 in via Guardaluna vicino al lago di Collemezzo, tra Ceprano e Arce, dove i due fidanzati si erano trasferiti in un’abitazione di proprietà della famiglia Lisi di Cassino. Le indagini hanno fatto emergere che Felice era stata assassinato e non si era suicidato come descritto in un primo momento da Pamela che il 14 giugno 2017 confessò di averlo ucciso. Per lei, dunque, è confermata la sentenza emessa dalla Corte d’appello che aveva confermato a sua volta quella inflitta alla donna in primo grado: sedici anni di reclusione,  di cui tre anni e cinque mesi già trascorsi in regime di custodia cautelare.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi