GIORNATE FAI D’AUTUNNO

Tornano le giornate Fai d’autunno con queste importanti novità.  A Giulia Maria Crespi, scomparsa lo scorso luglio, è dedicata l’edizione 2020 e anche quest’anno promotori e protagonisti sono i Gruppi FAI Giovani, ideali eredi e testimoni dei valori che per tutta la vita hanno guidato la Fondatrice e Presidente Onoraria del FAI – Fondo Ambiente Italiano: l’inesauribile curiosità, la voglia di cambiare il mondo e l’instancabile operosità per un futuro migliore per tutti. Ispirandosi a lei, i giovani del FAI – con la collaborazione delle Delegazioni e degli altri Gruppi di volontari della Fondazione – scenderanno in piazza per “seminare” conoscenza e consapevolezza del patrimonio di storia, arte e natura italiano e accompagneranno il pubblico, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, alla scoperta di luoghi normalmente inaccessibili, poco noti o poco valorizzati in tutte le regioni. Nei due fine settimana apriranno luoghi diversi, storiche dimore signorili, castelli, giardini, sedi istituzionali, chiese, complessi conventuali. Prendere parte alle Giornate FAI d’Autunno 2020 vuol dire non solo godere della bellezza che pervade ogni angolo del  Paese e “toccare con mano” ciò che la Fondazione fa per la sua tutela e valorizzazione ma anche sostenere la missione del FAI in un momento particolarmente delicato. Tutti i visitatori potranno sostenere il FAI con una donazione libera – del valore minimo di 3 € – e potranno anche iscriversi al FAI online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento. Potranno essere visitati sei siti, dislocati nel centro medievale di Sermoneta e appena al di fuori della sua cinta muraria, normalmente non visitabili, e nel pieno rispetto della normativa anti covid. Gli apprendisti Ciceroni dei Licei “Dante Alighieri” e “Alessandro Manzoni” di Latina, con il “Antonio Meucci” di Aprilia e il liceo “Leonardo Da Vinci” di Terracina accompagneranno i visitatori in un percorso a ritroso nel tempo, cominciando da un’apertura straordinaria, quella della Sinagoga di Sermoneta.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi