Gaeta – Sequestri sulle spiagge del sud pontino

Milletrecento metri quadri di spiaggia restituiti al libero godimento e oltre centocinquanta attrezzature balneari sequestrate è il bilancio dell’attività svolta dalla di Gaeta. L’attività operativa di controllo dei militari della Guardia Costiera di Gaeta  a tutela del regolare svolgimento delle attività balneari e della sicurezza in mare si è particolarmente concentrata sui controlli a contrasto del fenomeno dell’occupazione abusiva delle spiagge libere, tenuto conto anche delle segnalazioni ricevute. Dopo le frequenti operazioni della scorsa settimana, è continuato pertanto il monitoraggio dei tratti di arenile libero del basso Lazio. A Sperlonga il personale della Guardia Costiera, operando col supporto del personale della Guardia di Finanza di Fondi, ha proceduto a denunciare alla Procura della Repubblica di Latina, un soggetto originario del posto, per aver abusivamente occupato un tratto di litorale, in località “Lago Lungo”.  È stato accertato, infatti, un posizionamento di svariate attrezzature balneari, ancor prima dell’arrivo dell’utenza, in contrasto alle vigenti disposizioni in materia di abusiva occupazione demaniale.

Le centocinquanta attrezzature balneari sono state sequestrate.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi