Allarme fragilità mentale post pandemia

L’Oms ha lanciato l’allarme a livello globale e invita tutti i paesi travolti dal virus a prepararsi ad affrontare una nuova emergenza, quella della fragilità mentale post pandemia. Si stima che siano oltre 300 mila le persone che dovranno fare i conti con disturbi psichici e che già lamentano stati d’ansia e insonnia.

In questi mesi in molti hanno dovuto affrontare lutti e separazioni, eventi ulteriormente aggravati a causa delle restrizioni, il pensiero va anche alle numerose donne che hanno subito violenze domestiche. Ma anche imprenditori, lavoratori, commercianti che oggi sentono forte il desiderio di ripartire ma anche l’ansia di affrontare una situazione difficile generata da perdita del lavoro e futuro incerto. L’associazione degli psichiatri lancia un appello al governo e chiede di essere pronti a questa nuova emergenza, servono più medici. Anche i bambini sono soggetti a rischio di cui bisogna tener conto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi