Roma – Finanziamenti per il comparto agrituristico

500 mila euro dalla regione Lazio a sostegno delle attività agrituristiche.  Il presidente di Coldiretti Lazio David Granieri esprime la sua soddisfazione, aveva già chiesto immediata liquidità a sostegno delle 1280 strutture presenti nel Lazio con oltre 15 mila posti letto. Prevedendo anche una serie di agevolazioni fiscali che vanno dal taglio dell’Iva al 4% alla riduzione dell’Imu, Tari e Tasi, ma anche delle bollette energetiche e ancora dagli ammortizzatori sociali per i dipendenti, alla cancellazione della tassa di soggiorno. Oltre ad un rilancio che passa attraverso la promozione turistica e gli agriasilo, con fattorie didattiche utili anche per i genitori che hanno ripreso a lavorare. Per Granieri è una prima importante azione di sostegno a favore delle aziende agrituristiche, che offrono ospitalità in alloggi, compresi gli agricampeggi, e che hanno inevitabilmente subito gli effetti dell’emergenza sanitaria, fortemente sentiti in un settore fermo da marzo, con prenotazioni cancellate, non solo per questa stagione e per l’estate, ma​ anche per il prossimo anno. Le spese che le imprese devono affrontare per la gestione delle strutture, però, non si fermano. Strutture che rappresentano i luoghi maggiormente sicuri per difendersi dal contagio, perché la loro posizione in zone di campagna isolate, garantisce il rispetto delle misure di sicurezza.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi