Formia – Tlc Telecomunicazioni ricorre allo smart working

L’emergenza coronavirus sta mettendo in ginocchio l’economia mondiale, quella italiana, già fortemente debilitata ne risente in maggior misura e non solo nelle zone classificate come rosse o gialle, ma tutto il paese è sottoschiaffo per il diffondersi del Covid 19. A risentirne maggiormente il comparto del turismo che già oggi fa registrare perdite ingenti, ma anche quello del commercio e di riflesso con disagi più o meno intensi tutti gli altri settori. Numerose sono già le aziende che hanno fatto di necessità virtù, cavalcando nuove forme di lavoro come lo smart working ovvero il lavoro svolto a casa, che consente, se pur con mille disagi, di continuare diverse attività. Questo nuovo modo di lavorare prende vita in seguito ad una riflessione quasi obbligata circa il tema della competitività, della produttività e della capacità di innovazione delle imprese. E’ evidente che, al giorno d’oggi, un lavoro più flessibile fornisce maggiori benefici all’impresa ma anche ai dipendenti stessi. Lo Smart Working riguarda, innanzitutto, un nuovo approccio culturale alla dimensione del lavoro  e ai suoi fattori quali le relazioni tra le persone, i valori dell’organizzazione, l’attenzione all’esigenze, lo sviluppo della collaborazione, l’efficienza e riduzione dei costi passando attraverso la riconfigurazione del rapporto persona-ambiente di lavoro.

Esigenze fortemente sentite in questo particolare periodo di emergenza e numerose sono le aziende che stanno rivedendo i loro processi produttivi.

Nel 2019 sono state oltre 570 mila le persone che hanno incominciato a lavorare in remoto facendo registrare una crescita del 20% rispetto all’anno precedente. Sono soprattutto le aziende che lavorano nel comparto dei servizi ad  adottare questo approccio.

Lo smart working, anche conosciuto come lavoro agile, rappresenta una nuova filosofia imprenditoriale che mette al centro l’autonomia e la flessibilità dei dipendenti e conseguentemente anche una maggiore soddisfazione del cliente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi