Minturno – Continua la raccolta della plastica

Continua l’attività di raccolta e smaltimento della plastica in mare da parte dei pescatori del golfo di Gaeta. Sull’argomento, ancora una volta, continua a far sentire la sua voce la fondazione Angelo Vassallo di Minturno e il suo presidente Erminio Di Nora.
Un progetto di natura volontaria iniziato nel Golfo di Gaeta nel 2008 e portato avanti costantemente da tutta la categoria.

Di Nora si dice anche contrario nel proseguire nella deroga definita sperimentale e che prevede la possibilità per le turbosoffianti o draghe idrauliche di pescare da zero, e quindi dalla riva.

Attualmente sono quattro le turbosoffianti presenti nel compartimento marittimo di gaeta che va dal garigliano fino a foce verde a Latina.

Dodici sono i pescatori di telline con rastrelli da natante tirati a mano dalle barche.

I pescatori ritengono questa sperimentazione deleteria per l’ecosistema marino, per quei pesci che vengono a deporre le uova più a riva, per il seme di tellina , per la pesca delle telline.

Desidero tutelare, continua Di Nora, anche coloro che pescano cannolicchi e vongole con le turbosoffianti ma devono rispettare una distanza minima dalla costa senza interferire con le altre tipologie e con l’equilibrio dell’ecosistema marino.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi