Gaeta -La signora del vento alla deriva

Dopo la forte ondata di maltempo che ha colpito l’Italia intera nello scorso fine settimana, incominciano ad affiorare i dati del dissesto idrogeologico che interessa la maggior parte delle zone della regione Lazio e Campania. Rovesci di pioggia abbondanti che in molti casi si sono trasformati in vere e proprie bombe d’acqua che hanno interessato tutte le zone, associate a intensi temporali e forti raffiche di vento che hanno fatto ingrossare a dismisura il mare. Mareggiate hanno colpito tutte le zone costiere del Lazio e della Campania creando disagi e danni anche ingenti. E’ il caso per un simbolo della città di Gaeta, la “Signora del Vento” che nella notte tra sabato e domenica, a causa del mare grosso è stata danneggiata pesantemente. Gravi i danni subiti dal motoveliero  in uso all’Istituto Nautico “CABOTO” di Gaeta, il mare grosso ha causato la rottura delle cime di ormeggio e il consequenziale allontanamento dal molo. A seguito del forte vento da sud/est e del moto ondoso (con raffiche di vento fino a 90 km/h e onde alte fino a 4 metri) la SIGNORA DEL VENTO procedeva, così, alla lenta deriva fino a giungere in prossimità dei cantieri navali arenandosi a 15 metri dal molo e in un fondale di circa 3 metri. Sono in corso, in queste ore, gli accertamenti  per ricostruire l’esatta dinamica dell’evento e le opportune valutazioni per la messa in sicurezza dell’unità e l’individuazione di un nuovo ormeggio alla Nave, anche in considerazione del probabile nuovo peggioramento delle condizioni meteo marine. Nuova allerta è prevista per le prossime ore in considerazione di una ripresa del maltempo che ora sta dando un po’ di tregua. Il Centro Funzionale Regionale ha emesso oggi un bollettino che riporta una valutazione di criticità codice giallo per rischio idraulico e idrogeologico per i possibili effetti al suolo dovuti alle piogge intense delle scorse ore. Nelle ultime ore è stata anche la diga del Garigliano con l’attuazione di uno stato di preallerta. Nel casertano, sulla strada che da Cellole conduce a Sessa Aurunca, a causa delle piogge abbondanti, è crollato parte del muro posto ai lati del tratto stradale, scuole chiuse in tutta la provincia. Anche a Castelforte scuole chiuse per la giornata di lunedì, anche qui allagamenti e danni un po’ ovunque. Si lavora alla messa in sicurezza soprattutto delle strade, numerosi gli alberi caduti.

Nella bassa provincia di Frosinone una violenta tromba d’aria ha interessato la zona di Sant’Andrea, attenzionato l’intero tratto del fiume Garigliano dalla foce fino al fiume Liri che nella zona delle cascate a Isola Liri è particolarmente minaccioso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *