Gaeta – Riqualificazione ex Avir

Ricordi ancora vivissimi, occhi lucidi, immagini sbiadite dal passare del tempo di quei lontani anni ’80, esattamente il 1983, quando la vetreria di Gaeta chiuse i battenti lasciando centinaia di lavoratori in strada, come Luciano Ciaramella, unico dipendente dell’ex Avir presente al consiglio comunale straordinario di venerdì sera nel corso del quale, tra l’emozione di tutti, il sindaco Mitrano ha annunciato finalmente che la città di Gaeta si è riappropriata del sito industriale dismesso da molti anni.

Il progetto preliminare di recupero, sistemazione e valorizzazione dell’area è stato approvato, un appuntamento con la storia del sud pontino. Presto in questo sito, nato agli inizi del ‘900, sorgerà il ”Polo culturale maestri vetrai”, un progetto ambizioso fortemente voluto dal sindaco Cosmo Mitrano.

L’area è stata definita un buco nero nel cuore pulsante della città di Gaeta. 30 anni in cui l’ex fabbrica era stata lasciata alle intemperie, nel degrado assoluto. Oggi si può pensare finalmente a qualcosa di diverso anche per rendere omaggio a tutti quei maestri vetrai che hanno dato lustro alla città.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi