Sanità – Lazio fanalino di coda?

Un report del ministero della salute non proprio incoraggiante. La regione Lazio è in testa alla classifica per carenza di personale.  Il report reso noto qualche giorno fa,  mette a nudo, ancora una volta, le criticità di un sistema sanitario al collasso. Il Lazio infatti ha collezionato un tris di fallimenti: è la prima regione per personale medico e paramedico ridotto all’osso, ancora al primo posto per il numero più basso di pronto soccorso in rapporto agli abitanti, e per concludere in bellezza, “medaglia d’oro” per mobilità passiva, della serie “si salvi chi può”. La denuncia arriva, ancora una volta, dal consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli, chi ne ha la possibilità, infatti, fugge letteralmente dal Lazio, dice,  per curarsi in altre regioni. Un bilancio negativissimo, da addebitare ad una gestione fallimentare da parte della giunta di Centrosinistra, sostiene Ciacciarelli La cartina di tornasole sono le continue segnalazioni che si ricevono da cittadini giustamente esasperati. Il Lazio è diventato il fanalino di coda del Belpaese. Un biglietto da visita pessimo, anche in termini turistici, per una regione in cui è la capitale d’Italia. Ciacciarelli invita il presidente della regione Nicola Zingaretti a ricercare migliori condizioni in termini di qualità e accessibilità alle cure e ripensare l’intera governance del sistema sanitario regionale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi