Alatri – Omicidio Morganti, tre condanne

Queste sono state le parole pronunciate da Melissa sorella di Emanuele Morganti appena fuori dal palazzo di giustizia di Frosinone dopo qualche minuto dalla lettura della sentenza che ha lasciato tutti con l’amaro in bocca e tanta rabbia. Per Palmisani, Fortuna e Mario Castagnacci 16 anni di reclusione mentre Franco Castagnacci è stato assolto. Una sentenza ingiusta per la famiglia di Emanuele, inaspettata, arrivata dopo più di due anni dalla tragedia e che ha provocato tensioni all’uscita dei legali.

Urla e spintoni nei confronti della corte. Una sentenza che mette un primo punto fermo nella vicenda assurda del giovane Emanuele Morganti che riporta la mente a quel 26 marzo del 2017,fuori dal locale Mirò in pieno centro ad Alatri in provincia di Frosinone. Tre condanne ed una assoluzione per il pestaggio di Emanuele. La vicenda fu uno choc per l’Italia intera, il giovane ventenne fu aggredito dal branco in piazza Regina Margherita, morì a distanza di poche ore al policlinico Umberto I di Roma.​

L’accusa per i tre giovani condannati a 16 anni è di omicidio preterintenzionale. Assolto, invece, Franco Castagnacci, padre di Mario. Per loro è caduta l’accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi. Più dure erano state le richieste dei pm, per Michel Fortuna avevano chiesto l’ergastolo, per Mario Castagnacci 28 anni, per Paolo Palmisani 26 anni e per Franco Castagnacci 24 anni. Quelli che portarono alla morte di Emanuele Morganti furono 15 minuti di orrore, di violenza inaudita e gratuita, consumata davanti a decine di ragazzi che riempivano la piazza centrale di Alatri.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi