Gaeta – Attività intensa della Guardia Costiera

Intensa l’attività della guardia costiera di Gaeta nel corso dell’ultimo fine settimana. Un weekend caratterizzato da bel tempo e temperature elevate e da notevole afflusso  sulle spiagge di bagnanti. Affollato anche lo specchio d’acqua antistante le coste laziali. Le pattuglie a terra e le unità navali della Guardia Costiera di Gaeta sono state inpegnate nei controlli a mare  e a terra ma anche nel verificare il rispetto delle norme su tutta la filiera della pesca.

 

Proseguono così le attività previste dall’operazione Mare sicuro per garantire la sicurezza di bagnanti e diportisti nonché il corretto espletamento delle attività balneari.

Di particolare rilievo, in questi giorni, è stata l’attività condotta nell’ambito della filiera della pesca, finalizzata a garantire la tutela del consumatore. Nel corso dei controlli effettuati, è stato infatti sanzionato un pescatore professionale che trasportava prodotti ittici con veicolo avente il vano di carico igienicamente non idoneo in violazione alla normativa vigente in materia.

Nell’ambito dei controlli effettuati sul demanio marittimo dalle pattuglie terrestri, diversi sono stati i verbali amministrativi elevati a carico di stabilimenti balneari, per inosservanza delle prescrizioni dell’Ordinanza di Sicurezza Balneare, per assenza del servizio di salvataggio ed irregolarità sulla detenzione delle previste dotazioni di sicurezza.

Continua inoltre l’attività di contrasto all’occupazione abusiva del demanio marittimo  sul litorale di competenza della provincia di Latina. Infatti, sull’arenile di Serapo del Comune di Gaeta, i militari hanno accertato, a seguito di sopralluoghi e preventivi appostamenti, eseguiti anche con personale in abiti borghesi, che tratti di spiaggia libera erano stati occupati da attrezzature balneari senza essere realmente interessate dalla presenza dei  bagnanti. Sono stati così rimossi 70 tra ombrelloni e lettini ed elavate sanzioni peroltre 6 mila euro.

Il complesso delle sanzioni amministrative comminate dai militari del Nucleo Operativo Polizia Ambientale – Guardia Costiera nel corso dei vari controlli, ha raggiunto la cifra di circa 15000 euro.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi