Frosinone – Operazione “Bad energy” della Guardia di Finanza

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Frosinone, coordinati dai
Magistrati del Gruppo reati contro la Pubblica Amministrazione della Procura della
Repubblica di Roma stanno eseguendo, su tutto il territorio nazionale, un provvedimento
emesso dal GIP di Roma, con il quale sono state disposte n. 6 misure cautelari personali di
interdizione dall’attività d’impresa ed il sequestro preventivo, per un valore complessivo di
47 milioni di euro, nei confronti degli indagati e di n. 3 società operanti nel settore delle
energie rinnovabili ed efficIentamento energetico con sede nel Lazio e nel Veneto.
I militari della Guardia di Finanza, inoltre, stanno perquisendo le residenze degli indagati e
le sedi delle aziende coinvolte.
Sulla base delle risultanze investigative acquisite è ipotizzato il reato di truffa per il
conseguimento di erogazioni pubbliche, aggravata dalla rilevante entità patrimoniale ai
danni del G.S.E (Gestore Servizi Energetici) S.p.a., società interamente partecipata dal
Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi