Piedimonte San Germano – I Ris nella casa del piccolo Gabriel

Sono tornati nella casa della Volla a Piedimonte San Germano gli uomini del Ris per ulteriori rilievi alla presenza dei legali e periti di parte. Sul luogo della tragedia, dove trovò lamorte il piccolo Gabriel di soli due anni, si cercano nuovi elementi che possano contribuire alla ricostruzione della verità di quel tragico mercoledì 17 aprile. I genitori, Nicola Feroleto e Donatella Di Bona, restano intanto in carcere. Gli specialisti dell’arma,hanno passato nuovamente al setaccio la piccola e fatiscente casa in cui viveva Gabriel insieme alla mamma e alla nonna.Si cercano eventuali tracce che possano confermare la presenza di Nicola Feroleto  oppure dell’avvenuto omicidio in casa del piccolo Gabriel.

I Ris di Roma sono stati incaricati dalla Procura della Repubblica di Cassino di mappare le tracce genetiche all’interno della casa e repertare tutte le impronte digitali.

La difesa di Nicola Feroleto, in pratica, contesta il momento della morte del piccolo per sconfessare la presenza dell’uomo a Piedimonte al momento del fatto.
Gli avvocati di Donatella di Bona, invece, non contestano la confessione della donna, ma l’esigenza cautelare di tenere la donna in carcere a Rebibbia, quando non è ancora stata chiarita dal medico – legale la causa della morte.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi