Formia – Emergenza per la rimozione della bomba

E’ qui, in questo cantiere, in località Rio Fresco a Formia che alcune settimane fa è stata rinvenuta una bomba d’aereo di fabbricazione inglese. Sganciata nel corso della seconda guerra mondiale pesa 500 libbre, 250 chilogrammi.

Sono state necessarie alcune settimane per mettere a punto il piano di evacuazione che è scattato alle sette del mattino. Le attività coordinate dalla Prefettura coinvolgono la Provincia, il Comune di Formia, gli Artificieri dell’Esercito, i Vigili del Fuoco, le Forze di Polizia, la Capitaneria di Porto di Gaeta, l’Asl, l’Ares 118, i volontari messi a disposizione dall’Agenzia regionale di protezione civile, la Croce Rossa, nonché i gestori dei servizi pubblici essenziali. L’evacuazione ha interessato tutte le abitazioni nel raggio di 1.800 metri dal luogo del ritrovamento dell’ordigno. Evacuato anche l’ospedale Dono Svizzero e la casa di cura Sorriso sul mare.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi