Isola del Liri – La festa del lavoro che non c’è

Occupati, precari, disoccupati, il corteo del primo maggio di Isola del Liri ha mostrato lo spaccato di una situazione occupazionale non rosea. Per molti non è stata una festa. Un lavoro che non c’è come è stato definito anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Di Maio rilancia il salario minimo, Papa Francesco invita a pregare per quanti non hanno lavoro. “Senza lavoro rimane incompiuto il diritto stesso di cittadinanza, la dignità dell’individuo ne rimane mortificata, la solidarietà sociale e la stessa possibilità di sviluppo della società ne rimangono compromesse». Parole acui necessariamente devono seguire i fatti. Intanto lecrisi aziendali sono tante, troppe.

Il corteo del primo maggio di Isola del Liri evidenzia le attività del movimento operaio nel corso dei decenni. Una storia centenaria di uomini e donne il cui lavoro è il fondamento del nostro Paese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi