Basket – Tre quarti di una buona Virtus non servono per piegare Legnano

Segnali diversi rispetto a quelli offerti nella gara interna con
Bergamo, aveva richiesto questo ai suoi ragazzi coach Vettese in
settimana, e segnali diversi sono arrivati dal PalaBorsani di
Castellanza; una Virtus mai doma nonostante le defezioni e le
problematiche di organico dovute agli infortuni, e nel finale è solo il
“fiato corto” e le rotazioni ridotte all’osso a non consentire alle ‘V’
cassinati di giocarsela fino in fondo. Con le assenze, appunto, di
Hall, Castelluccia e Sorrentino, era davvero complicato per Cassino
portare i due punti a casa, ma i ragazzi in maglia rossoblù ci hanno
provato fino in fondo, con la consapevolezza di non voler
assolutamente recitare la parte della vittima sacrificale di serata. La
Virtus ha avuto, così, la prova chiara ed evidente di poter giocare le
sue carte nella post-season e di essere in grado di lottare
veramente per la permanenza nel secondo campionato nazionale
italiano.
La partita inizia subito bene per la Virtus, che parte con Paolin, Ojo,
Guaccio, Raucci ed Ingrosso, mentre Mazzetti sceglie di mandare sul
parquet, Raffa, Bortolani, Bianchi, Thomas e Bozzetto; nei primi 7’ di
gioco, infatti, i lupi virtussini sono gli assoluti protagonisti del
parquet, e grazie ai punti di Paolin e Ingrosso, vanno in vantaggio
sul 9-16. Coach Mazzetti chiama time-out, e sono Raffa e Thomas a
guidare la risalita della formazione di casa, che riesce a ricucire il
gap e a far terminare il primo quarto in perfetta parità sul 22-22.
Nel secondo quarto, le due squadre si rispondono colpo su colpo,
Legnano trova risorse importanti dalla panchina, in particolare da
Serpilli, mentre Cassino prova a tenere botta con Ingrosso, Paolin e
Ojo, con i primi due che a metà gara vanno all’intervallo lungo con
12 e 9 realizzati rispettivamente a testa. Con un parziale di 22-18
nel quarto, Legnano va al riposo sul +4, 44-40.
Nel terzo quarto, parte meglio Legnano, con i punti di Raffa e
Bianchi, con la Virtus che all’inizio fa fatica a trovare la via del
canestro. Sono questa volta Raucci e Ojo a rifare sotto Cassino, 8
punti per il primo e 15 per il secondo al 30’. Prima dell’ultima
frazione di gioco, il punteggio è sempre di +4 per Legnano, 60-56.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi