Formia – La città verso il pre dissesto?

Il comune di Formia come una banca, l’assessore al bilancio Fulvio Spertini è stato chiarissimo nel corso della conferenza stampa indetta per far conoscere ai cittadini di Formia l’attuale situazione in cui versano le casse comunali. 41 milioni di residui attivi, di cui 23 di dubbia esigibilità,  il 25% dei cittadini non paga la Tari oppure, come sostiene Spertini, aspetta di pagare 9 anni dopo e senza interessi, una situazione che rischia di far cadere il comune in una fase di pre dissesto.

Il disavanzo potrebbe salire nel 2020 a 8 milioni di euro, questa è la vera preoccupazione che serpeggia tra i corridoi del comune di Formia. Fino ad oggi, dal 2015, è stata adottato il criterio semplificato, dal 2020 si dovrà invece adottare il criterio ordinario. Spertini ha definito il meccanisco come quello del cerino incandescente,passato di mano nel corso degli anni e che ora impone scelte drastiche a questa amministrazione. Intanto ora si pensa a come invertire il trend  consolidato nel corso degli anni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi