Aprilia – Smantellato il market dello spaccio

Nella serata di lunedì i Carabinieri del NORM di Aprilia, irrompevano in un appartamento di una palazzina di
via Vanzina, zona Carroceto in Aprilia dove i militari avevano notato da tempo un insolito movimento di auto
e soggetti, di fatto una moltitudine di acquirenti, che avevano destato preoccupazione nei residenti.
Una zona apparentemente calma abitata da famiglie, ma caratterizzata da un’unica strada di accesso e
quindi facilmente sottoponibile al controllo degli spacciatori. La sua prossimità all’ importante complesso
scolastico di via Carroceto, ha spinto i Carabinieri di Aprilia ad intervenire, al fine di bloccare quello che
stava diventando un vero e proprio supermercato della droga, troppo vicino ai giovanissimi.
Quello che hanno scoperto i Carabinieri era un vero e proprio fortino, fornito di telecamere perimetrali
occultate lungo tutto il palazzo e sulla strada di accesso principale, una robusta porta di ingresso blindata
proteggeva i pusher da occhi indiscreti e li poneva in una situazione di maggiore tranquillità. L’ingegnoso
sistema non ha però fermato i Carabinieri che dopo aver effettuato l’accesso nella palazzina, hanno richiesto
la collaborazione dei vigili del fuoco di Aprilia per abbattere la porta. Gli occupanti nel frattempo, barricatisi
all’interno dell’appartamento, bruciavano nel terrazzo in due pentole sostanze in corso di analisi,
verosimilmente stupefacente. L‘odore acre ed il fumo a quel punto invadevano l’intera area e la tromba
delle scale. All’arrivo della squadra dei vigili del fuoco i due uomini all’interno decidevano di aprire la porta.
Nel corso della perquisizione venivano rinvenuti custoditi in una cassaforte all’interno dell’appartamento,
9,5 gr di sostanza stupefacente del tipo cocaina e 2500 euro in contanti ,provento verosimilmente di uno
spaccio che era diventato sempre più fastidioso. I due giovani di Aprilia, venivano deferiti in stato di libertà
per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi