Formia – Arpino e Formia gemellate all’ombra di Cicerone

Un legame sicuramente da rivitalizzare quello esistente già da circa otto anni tra le città di Arpino nel cuore della ciociaria e Formia nel sud pontino. Le due città unite all’ombra di Cicerone già gemellate dal 2010 si sono ritrovate, con i rispettivi sindaci,  a rivitalizzare il loro legame.

Cicerone è figlio di Arpino per nascita, è figlio di Formia per adozione.

In una lettera immaginaria il più grande oratore di tutti i tempi fa “parlare” la torre in Arpino con la Tomba di Formia: ponte tra le due città sono la vita, le opere, l’oratoria, la politica dell’arpinate formiano.

L’infinito bagaglio culturale si concretizza nella cura e nell’attenzione della res publica che tanto Arpino quanto Formia perseguono perchè consapevoli che lo scambio, l’incontro e il confronto tra le due città portano ad accrescimento reciproco.

 

Renato Rea, Sindaco di Arpino, pienamente soddisfatto per l’incontro si è reso disponibile ad avviare quanto prima un intensa rete di scambi e collaborazioni con Formia, partendo dal Certamen e dalle Notti di Cicerone.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi