Formia – La terra di Cicerone

Formia al centro della civiltà nel ricordare l’assassinio di Marco Tullio Cicerone avvenuta ben 2061 anni fa, esattamente nel 43 a.C. Una grande eredità per la città del sud pontino quella che ci ha lasciato un personaggio che ha fatto la storia della Roma tardo-repubblicana, una storia che la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle province di Frosinone, Latina e Rieti e il comune di Formia, in collaborazione con l’associazione degli Avvocati del Sud Pontino, la RTA Sinus Formianus e il Liceo “Cicerone – Pollione” hanno voluto ricordare.

Due giornate eventi sono state dedicate all’oratore di un tempo con l’apertura dei monumenti simbolo della storia della città di Formia, come la tomba di Cicerone.

Aspetti poliedrici quelli che hanno caratterizzato la persona del filosofo e avvocato romano, che hanno trovato riscontro in alcuni brani tratti dalle opere di Cicerone.

Notevoli le iniziative messe in campo come, l’inaugurazione dell’itinerario turistico “I Luoghi di Cicero”, la tomba, la villa marittima, l’area archeologica di Caposele. Si pensa ora di creare un appuntamento fisso con la storia.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi