Latina – Aziende a scuola per co-progettare

La scuola moderna, al passo con i tempi, si aggiorna nella
sua programmazione. E, in questa direzione, cerca la sinergia
operativa con quanti concorrono a creare le condizioni ottimali per un
più facile inserimento dei diplomati e laureati nel mondo del lavoro.
Ecco perchè il Roadshow Lazio dell’iniziativa We4Youth’ , promossa
dalla fondazione manageriale Sodalitas in collaborazione con Anpal
Servizi ed Indire, ha fatto tappa all’Istituto “San Benedetto” di
Borgo Piave di Latina, diretto dal preside Vincenzo Lifranchi. “Una
manifestazione organizzata con l’obiettivo –sottolinea il prof.
Giovanni Stravato, docente responsabile per la Comunicazione della
prestigiosa struttura scolastica- di diffondere pratiche e modelli di
successo: esperienze formative basate sul lavoro, come l’alternanza
scuola-lavoro, l’apprendistato nel sistema duale e, più in generale,
la partnership tra imprese e settore educativo. In quest’ottica il
workshop ha voluto dare il via a una concreta co-progettazione di
asset formativi tra scuole e imprese, anche attraverso l’utilizzo
della metodologia Lego® Serious Play, per condividere una visione
comune dei progetti. Come dire, i mattoncini della nostra infanzia che
diventano metafora della costruzione di un futuro possibile.
Nell’iniziativa sono stati coinvolti, insieme al “San Benedetto”,
all’Anpal Servizi e all’Indire, la Fondazione Biocampus, l’Istituto
“Vittorio Veneto-Salvemini”, la Camera di Commercio di Latina,
l’agenzia Lazio Innova e le aziende Ricerca Moderna, Self Garden, IBM
Consulting, Altea Servizi. Presenti tra l’altro, Roberto Tropea e
David Coltellacci per l’Anpal Servizi, Ciro D’Ambrosio per l’Indire,
Nicola Gianpietro, Sonia Cervini e Sandra Verducci per Camera di
Commercio, la giornata è iniziata con una visita al settore caseario
ed a quello floricolo del “San Benedetto”, organizzata dal direttore
dell’Azienda agraria Stefano Minutolo, che ha visto il dirigente
scolastico Lifranchi fare gli onori di casa. E’ seguito il brunch
offerto dall’Istituto e dalla Fondazione Biocampus  a base di prodotti
del territorio (insalata di farro, stracotto di bufala, cous cous,
tartine con mousse di ricotta, frittata di spinaci, formaggi di bufala
con miele)”. Le attività di co-progettazione si sono svolte nel
pomeriggio e, per il “San Benedetto”, hanno coinvolto i docenti
Giovanna Mancini, referente dell’iniziativa, Laura Cogrossi e Roberta
Archimio. “E’ stata una giornata, è il caso di dire, “costruttiva” –
ha concluso il dirigente Vincenzo Lifranchi – che ha posto le basi per
collaborazioni future anche nell’ottica del sistema di formazione
duale. Ringraziamo la Fondazione Sodalitas, Anpal Servizi, la Camera
di Commercio di Latina, il nostro partner privilegiato Biocampus e
tutti coloro hanno dato il loro apporto all’iniziativa”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi