Ceccano – Ancora schiuma nel fiume Sacco, Maliziola: mobilitiamoci

L’ennesimo attacco ambientale  a Ceccano. Questa sera il letto del Fiume Sacco è tornato a ricoprirsi di una densa schiuma bianca. Le immagini sono eloquenti. Cresce la preoccupazione tra i residenti per i rischi sanitari che si corrono. La misura è ormai colma. Il consigliere di opposizione, l’ex sindaco Manuela Maliziola, si dice pronta alla mobilitazione generale. “Occorre richiedere  l’intervento del Ministero dell’Ambiente – ci dice Maliziola – anche spostandoci a Roma, per far in modo che con sollecitudine si accerti una volta per tutte la causa originaria del fenomeno, senza dimenticare che la questione rientra nel più ampio problema della bonifica del Sin Valle del Sacco. La schiuma di colore bianco, compatta, è presente lungo tutto il corso del fiume, creando densi aggregati a tratti anche maleodoranti. Episodi che si verificano nel fine settimana e durante piogge incessanti. Solo con prelievi e indagini analitiche si può risalire ai fattori inquinanti”. Una situazione che è giunta al capolinea. Non bastano i tavoli tecnici. L’ultimo la scorsa settimana con il coordinamento dei sindaci convocato in Provincia, o specifiche interrogazioni comunali. Occorre che la questione acquisti una dimensione più ampia. Questo d’altronde è un disastro ambientale e come tale va affrontato. Senza se e senza ma. Non oggi, ma già da ieri.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi