Vairano (Caserta) – Uccide moglie e cognata, poi si toglie la vita

E’ entrato in cartoleria e ha ucciso la moglie e la cognata, poi si è tolto la vita. L’ennesima tragedia familiare questa volta è accaduta a Vairano Scalo un paese del casertano. Autore del folle gesto un finanziere che lavorava al porto di Napoli. Ha esploso numerosi colpi di pistola contro le due donne, ha ferito i suoceri, poi ha rivolto l’arma verso se stesso esi è tolto la vita. A sparare un maresciallo della Guardia di Finanza, Marcello De Prata di 52 anni, i due suoceri non sono in pericolo di vita, le due  vittime – la moglie insegnante, Antonella Laurenza di 45 anni, e sua sorella Rosanna di 43- sono invece morte sul colpo. I carabinieri sono intervenuti sul posto, tentando di prestare soccorso all’uomo che però era già morto.

Alla base della strage ci sarebbero questioni legate alla separazione dei coniugi. Il finanziere, appena entrato nella cartoleria, ha scaricato 15 colpi con la pistola d’ordinanza contro moglie e parenti. La coppia ha una figlia ventenne e un figlio di 14 anni. La cognata dell’omicida aveva invece un figlio. Il paese ora è sotto choc.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi