Garigliano – Trovati reperti del secondo conflitto mondiale

E’ stato intenso il lavori degli uomini del Nucleo Subacquei Carabinieri di Roma. Nelle difficili acque del fiume Garigliano le immersioni sono andate avanti per giorni. La richiesta di compiere le ricerche in un fiume che è stato teatro di violente battaglie nel corso dell’ultimo conflitto mondiale è giunta dalla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio delle province di Frosinone, Latina e Rieti. I lavori hanno consentito di scandagliare il letto del fiume in punti considerati di particolare interesse storico. I risultati non si sono fatti attendere, i militare hanno recuperato reperti storici risalenti agli inizi del Novecento e al periodo della seconda guerra mondiale.

Una zona quella che insiste nei territori dei comuni di Castelforte e di Santi Cosma e Damiano,  di notevole interesse. Numerosi sono stati gli avvistamenti nel corso degli anni passati, di mezzi militari e oggetti di ogni genere. I carabinieri nel corso delle ultime immersioni hanno portato alla luce un’ancora antica, un porta maschera antigas in ferro, un contenitore di caricatori a nastro di mitragliatore ed una valigetta di munizioni in dotazione all’esercito tedesco. Anche oggetti in dotazione dell’esercito americano come una gavetta in alluminio, un frammento di un pontile utilizzato per attraversare il fiume nel secondo conflitto mondiale, alcuni colpi di mortaio all’interno di una cassetta, in buono stato di conservazione, di produzione inglese del 1941 e due ancore di imbarcazioni risalenti agli inizi del Novecento.

Ora spetta agli esperti della Soprintendenza stabilire con certezza l’epoca precisa dei reperti. Un ruolo importante nella ricerca di elementi che possano ricostruire realmente i fatti accaduti nella  zona del basso Lazio ed alto casertano è svolto dall’associazione Linea Gustav Fronte Garigliano guidata da Giuseppe Gaucci che da sempre è impegnato in studi tesi a ricostruire e dar valore ai tragici momenti bellici.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi