Paliano – L’amministrazione Alfieri ottiene dalla regione la concessione del monumento naturale

Giornata storica per le sorti del Monumento Naturale “Selva di Paliano e Mola di Piscoli”: la Giunta regionale del Lazio ha infatti approvato all’unanimità la delibera per la concessione trentennale al Comune di Paliano dei beni indisponibili di proprietà della Regione Lazio.

Con l’assunzione diretta della gestione tecnica e amministrativa dei beni di proprietà regionale, il Comune di Paliano diventa quindi a tutti gli effetti il soggetto di riferimento per i prossimi 30 anni del rilancio e la valorizzazione di un sito di importanza strategica per la città, la provincia di Frosinone e l’intera Regione Lazio.

Grande la soddisfazione del sindaco Domenico Alfieri, impegnato da anni in prima persona e di concerto con tutta l’amministrazione per garantire un nuovo futuro di sviluppo per una fondamentale risorsa del territorio.

«Sono commosso, la Selva diventa dei Palianesi, ora subito al lavoro per la stesura dei bandi pubblici per l’affidamento dei lotti e per l’attuazione del masterplan. L’ottenimento della gestione trentennale delle aree regionali all’interno del Monumento Naturale – ha dichiarato il primo cittadino di Paliano – è il frutto di un lungo lavoro e di un impegno preciso preso nei confronti dei nostri concittadini: risollevare “La Selva” dagli anni bui dell’abbandono, del degrado e dell’incapacità politica e restituire un patrimonio ambientale, storico e identitario inestimabile al servizio della collettività. Un traguardo raggiunto grazie alla stretta collaborazione tra istituzioni regionali e locali, nella ferma volontà di superare una volta per tutte le difficoltà di una situazione che si prolungava ormai da troppo tempo e che necessitava di risposte definitive e concrete.
Ringrazio il Presidente Zingaretti, l’Assessore Onorati, l’Onorevole Mauro Buschini e il  Capo Ufficio di Gabinetto Dottor Albino Ruberti che ha davvero creduto in questo progetto, la mia Amministrazione e tutti i tecnici regionali e comunali che hanno partecipato al raggiungimento di questo traguardo. La giornata di oggi segna un nuovo inizio e ci impone di continuare nella nostra azione di governo con rinnovato entusiasmo, con l’obiettivo di rilanciare le produzioni e riqualificare i fabbricati attraverso bandi di affidamento che sappiano puntare su professionalità certe, incentivando il coinvolgimento dei giovani imprenditori e lo sviluppo della naturale vocazione turistica e ricettiva del Monumento Naturale».

«Questo nuovo ruolo che il Comune di Paliano si appresta ad assumere, rappresenta la risposta alle aspettative di tanti imprenditori che nel Monumento Naturale potranno trovare uno spazio di importanza vitale per nuovi investimenti, crescita e sviluppo. Incoraggiare un’economia agricola che sappia armonizzarsi con l’inestimabile valore ecologico delle aree, favorire l’accoglienza e la fruizione pubblica in uno scenario che non ha eguali nel comprensorio, tutelare la storia e l’identità di una intera collettività, è la grande sfida che ci proponiamo di vincere da qui ai prossimi anni».

Questo il commento del consigliere con delega alle Politiche di sviluppo e tutela del Monumento Naturale “La Selva”, Ugo Germanò.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi