Cassino – Memorial Mirco Pellegrini

Una due giorni di basket molto interessante quella che si è consumata sul parquet del Pala Poggetti di
Cecina in occasione del XII° Memorial Mirco Pellegrini organizzato dal Basket Cecina e che rappresenta un
impegno prestigioso della pre season per le formazioni dei Campionati Nazionali di Serie A2 e B che vi
partecipano.
La Junior Casale Monferrato, guidata da Ferrari, indimenticato, da queste parti, coach del Basket Cecina per
3 anni, si è aggiudicata questa edizione del torneo battendo in finale la neopromossa in Serie A2, Virtus
Cassino.
E’ stata una finale molto combattuta per due quarti di gioco, i primi due, che hanno visto un sostanziale
equilibrio tra le due formazioni, 47-41 per i piemontesi alla sirena dei primi venti minuti di gioco.
Nella terza e decisiva frazione l’allungo di Pinkins e soci che scavavano il solco decisivo per distanziare i
benedettini ed aggiudicarsi questa edizione del torneo.
Alla finale le due formazioni erano arrivate battendo rispettivamente San Miniato i piemontesi , mentre
Cassino aveva sconfitto i padroni di casa del Basket Cecina nelle semifinali giovate venerdì 21 settembre.
I parziali della finale per il primo e secondo posto: 22-24 per i cassinati; 25-17 per Casale i secondi 10’
minuti di gioco ; 35-17 ancora per Casale ed infine il parziale dell’ultima frazione di gioco 29 a 18 per le “V”
rossoblù.
“Abbiamo nel momento decisivo della gara pagato le nostre disattenzioni difensive” spiega a fine gara coach
Luca Vettese, senza far mai ricorso alle pessime condizioni fisiche di un paio di senior (Paolin entrato in
quintetto base ed uscito al secondo minuto del primo quarto di gioco per un brutto incidente e Ingrosso,
ndr) oltre all’assenza di De Ninno “sapevamo che era difficile giocare contro Casale che per blasone e storia
ci sovrasta, ma ci sono cose che dobbiamo mettere a posto e questi 15 giorni che ci separano dall’inizio del
campionato ci serviranno per mettere a punto alcuni meccanismi che giocoforza abbiamo volutamente
trascurato” conclude l’allenatore cassinate.
Dunque il terzo periodo è la chiave di lettura del match.
Un terzo periodo nel corso del quale Casale Monferrato ha aumentato la propria aggressività coincisa con il
primo allungo firmato Cattapan, Battistini e Tinsley costringendo coach Vettese al timeout sul punteggio di
56-45.
Casale è dunque molto aggressiva, anche e soprattutto sotto canestro. Denegri ne approfitta per andare a
segno dalla media, mentre nell’altra metà campo ci pensa Jackson a mantenere i suoi in linea di
galleggiamento per il 58-48.
I rossoblù alessandrini però non mollano di un solo centimetro con Battistini che insacca anche da tre a
suggello di un ottima prova complessiva. Cassino paga dazio negli scontri fisici e Denegri, ancora lui, non
sbaglia dalla lunetta. In questa fase per le “V” cassinati è il solo Pepper a rispondere.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi