Gaeta – La polizia sgomina banda di truffatori

Sono partite così le indagini durate poco più di un anno da parte degli uomini del commissariato di Gaeta diretti dal vice questore Maurizio Mancini. Sei persone sono state denunciate per reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla ricettazione di somme di denaro, reati perpretati nei confronti di numerosi operatori commerciali. L’operazione denominata “Sottocosto” la dice lunga sul modus operandi del gruppo.

Le sei persone rinviate a giudizio, di età compresa tra i 37 e i 60 anni, spesso contattavano direttamente i commercianti, presentandosi ben vestiti, proponendo ordini definiti interlocutori e di scarsa importanza, finalizzati a creare la giusta fidelizzazione per poi mettere a segno la truffa vera e propria.

Gli investigatori hanno definito il capannone lo specchietto delle allodole perché serviva esclusivamente a creare la fidelizzazione degli operatori commerciali. Una organizzazione malavitosa che estendeva i suoi tentacoli nel Lazio, in Campania e in Puglia con un volume d’affari milionario.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi