Ferentino – Una stazione ferroviaria trasformata

La qualità di un’amministrazione comunale di incidere sullo sviluppo di un territorio si misura non soltanto nei progetti che riesce a gestire direttamente, ma anche nella capacità di sapere dialogare con altre istituzioni per ottenere e mettere a disposizione dei cittadini, servizi e infrastrutture che altrimenti mai si sarebbero potuti realizzare.

A Ferentino questa capacità è stata di casa in questi anni di amministrazione comunale targata Antonio Pompeo ed è uno dei punti qualificanti del modello di governo tanto apprezzato sul territorio.  La nuova stazione ferroviaria che sta prendendo forma, ormai quasi completata, ne è la testimonianza.
Ferentino oggi è uno degli scali ferroviari inseriti nel progetto 500 stazioni di Rfi Italia ed è stato trasformato rispetto al passato, con un investimento di oltre sei milioni di euro.
Un restyling complessivo che ha cambiato volto sia alla zona interna che a quella di accesso: sono stati riqualificati gli stabili esterni, la biglietteria e la sala di attesa, collocate le nuove pensiline a servizio dei viaggiatori per l’attesa dei convogli, nuove panchine, nuova segnaletica, sistemati i marciapiedi, rialzati per favorire la salita e la discesa dei passeggeri.
Un punto qualificante del progetto è stato quello sulla sicurezza e l’accessibilità ai binari: sono stati istallati nuovi e moderni ascensori per sostituire il vecchio sovrappasso e sono state eliminate le barriere architettoniche. In più, è stato sistemato il sottovia di accesso alla stazione per eliminare definitivamente i problemi di natura idraulica che spesso si erano presentati. Lo scalo Ferentino-Supino è stato dotato anche di accesso alla rete wi-fi, gratuito per gli utenti. Ma il valore aggiunto degli interventi riguarda soprattutto la riqualificazione della zona parcheggio che è in fase di ampliamento e che sarà reso più funzionale con l’istallazione di nuovi punti luce e sistemi di videosorveglianza. In questi giorni fervono i lavori sul cantiere, proprio per terminare gli interventi.
“Da tempo Ferentino chiedeva uno scalo ferroviario moderno, sicuro, funzionale, in linea con una città che è diventata centrale nel sistema dei trasporti e della mobilità del territorio, vista la presenza del casello autostradale e della superstrada – ha spiegato Antonio Pompeo – grazie alla nostra determinazione, al nostro continuo e costante dialogo con Rfi Italia, siamo riusciti a trasformare una esigenza sentita e che si riproponeva negli anni, in una realtà”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi