Gaeta – Carburex, al via la terza fase

Terza fase, primo round. La strada verso il girone unico inizia a farsi sempre più stretta, ed ora più che mai sarà vietato sbagliare. Perché questo 1° turno di Play-out permanenza sarà da dentro o fuori, perché al termine di questo doppio incontro (andata e ritorno) solo una tra Carburex Gaeta e Romagna proseguirà il cammino. L’altra, senza ulteriori possibilità, retrocederà direttamente in Serie A2.

A decidere l’abbinamento tra i biancorossi e la compagine imolese, è stato il sorteggio svoltosi lo scorso 29 marzo presso la sede della Figh, necessario per determinare le sfide incrociate tra prime e quarte classificate dei tre gironi A, B e C, nella precedente Poule Play-out.

I NOSTRI AVVERSARI – Il Romagna ha concluso la regular season all’ultimo posto del girone B con 7 punti all’attivo, frutto di 3 vittorie (Carpi, Teramo e Modena) ed un pareggio (al cospetto del Cologne, 22-22). Nella Poule Play-out, i bianconeri hanno chiuso a quota 4 (con 2 punti di bonus ereditati), superando il turno grazie alla vittoria nello scontro diretto col Modena (17-19). Il team guidato da Domenico Tassinari può contare sull’esperienza del terzino destro Fabrizio Folli e del centrale Fabrizio Tassinari, ma soprattutto sull’apporto di un gruppo di giovani Under 21 che vanta punti di forza come vivacità di gioco e velocità nelle ripartenze.

La formazione cara a patron Mauro Brunori scenderà in campo con molte motivazioni e, come ha dichiarato il centrale Golini sul sito ufficiale del club romagnolo, «con la mente libera, partendo da una posizione migliore rispetto a chi deve vincere per forza per evitare di fallire l’obiettivo stagionale».

CASA GAETA – Di motivazioni ce ne sono, e non poche, anche in riva al Tirreno. Nelle due settimane di intensi allenamenti, con la complicità delle favorevoli condizioni meteo, il gruppo gaetano ha preparato nei minimi dettagli il primo dei due impegni in calendario, con la consapevolezza che espugnare la palestra Cavina si tradurrebbe in un ottimo passo in avanti verso la qualificazione alla 4ª fase. La formula prevede infatti che se al termine del doppio incontro entrambe le squadre avranno conseguito lo stesso numero di punti, per determinare la vincente si terranno in considerazione la differenza reti, poi il maggior numero di reti segnate fuori casa e, per ultimo, i tiri di rigore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi