Gaeta – Tir esce dalla carreggiata e travolge un ragazzo che passeggiava col suo cane

Come quello di una bomba, è stato definito dai residenti del posto il boato che intorno alle 19,30 di mercoledì sera ha scosso la zona dei cantieri navali dell’Italcraft a Gaeta, poi il silenzio assoluto. Coloro che si sono affacciati alle finestre hanno visto una scena raccapricciante. Un’autoarticolato uscito fuori strada che si è ribaltato schiacciando un’auto. Le urla hanno attivato i primi soccorsi immediatamente sul posto le ambulanze del 118, la polizia stradale e i vigili del fuoco.

Gli uomini della polizia stradale stanno ancora lavorando sulla dinamica dell’incidente, da prime ricostruzioni sembrerebbe che l’autista dell’autoarticolato, per evitare uno scontro frontale con una ford focus distante un centinaio di metri dal luogo dell’incidente, abbia perso il controllo del mezzo travolgendo un’altra auto e trascinandola fuori strada. Nelle ultime ore si fa strada anche l’ipotesi di uno scoppio di uno penumatico del mezzo pesante. L’autoarticolato si è così ribaltato schiacciando la seconda auto e disgraziatamente, travolgendo un ragazzo di 24 anni, Daniele Viola, che era da poco sceso di casa per fare una passeggiata con il suo cane. Difficoltoso il recupero del corpo del ragazzo da parte dei vigili del fuoco, estratto dalle lamiere solo dopo tre ore dal momento dell’incidente. Numerosi gli amici e i parenti del ragazzo accorsi sul luogo dell’incidente, qualcuno ha accusato malore. I feriti, in tutto quattro, sono stati trasportati all’ospedale dono svizzero di Formia. Pesanti le ripercussioni sulla viabilità, la Flacca è rimasta chiusa per diverse ore per consentire alle forze dell’ordine di effettuare i rilievi ma anche ai vigili del fuoco di rimuovere, con l’ausilio di una gru, il mezzo pesante.

Incredulità per l’accaduto tra la comunità di Gaeta e soprattutto tra coloro che hanno avuto modo di conoscere Daniele direttamente come Aldo Baia responsabile de La Fenice di Gaeta, Daniele era volontario della protezione civile.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi