Sora – Biosì Indexa Sora, cinque set per il Sora e Civita Castellana

Si decide al tie break il risultato dell’ultima amichevole al PalaGlobo “Luca Polsinelli” alla vigilia della prima competizione ufficiale della stagione sportiva 2017/2018, con la BioSì Indexa Sora a cedere il passo solo al quinto set alla Ceramica Scarabeo GCF Roma.

È fissato infatti per mercoledì 4 ottobre alle ore 20:45 presso il Palasport di viale Olimpia di Frosinone, l’esordio in SuperLega e nella nuova casa dei ragazzi di coach Barbiero con i sedicesimi della Del Monte Coppa Italia in gara secca contro la Revivre Milano. Per arrivare al meglio a questo appuntamento si è lavorato molto in settimana sullo sviluppo del gioco e poi si è messo in pratica affrontando un valido avversario come Civita Castellana che ha impegnato i bianconeri per quasi due ore.

Match più intenso dunque rispetto a quello di quindici giorni fa quando le squadre erano in momenti diversi della rispettiva preparazione atletica, anche se la Ceramica Scarabeo GCF è un passino più avanti avendo, domenica scorsa, già debuttato nel Girone Bianco del Campionato di Serie A2 battezzando la sua “nuova” casa, il PalaTiziano di piazza Apollo D’Oro a Roma, con una vittoria tirata fino al tie break sull’Aurispa Alessano.

“Allenamento molto utile per noi – spiega coach Barbiero -, in quanto a mancarci è il ritmo gara. Oggi ho rilevato quelle che erano le mie preoccupazioni: in evidenza alcune problematiche risolvibili giocando con più frequenza. Ci stiamo organizzando per farlo, infatti la prossima settimana tra la coppa e le amichevoli giocheremo tre partite di altissimo livello perché dobbiamo assolutamente trovare il ritmo gara”.

“E’ la seconda volta che veniamo a Sora – commenta coach Spanakis -, e sicuramente ho visto due squadre in crescita su tutti i fondamentali. Guardando il nostro avversario ho visto la battuta migliorata tantissimo, ma anche l’intesa tra palleggiatore e centrali che nella scorsa amichevole non avevano praticamente mai giocato insieme. Noi invece abbiamo già giocato la prima di campionato, stiamo crescendo sotto tanti fronti ma dobbiamo essere ancora più cattivi nei momenti determinanti. Come la scorsa volta, abbiamo buttato un set ai vantaggi dopo aver avuto più di qualche occasione per chiuderlo. E’ mancata un po’ di cattiveria agonistica per poterlo fare. Siamo una squadra che ha bisogno della giusta sabbia in determinati momenti, ma dal punto di vista del gioco si vedono sicuramente grandi miglioramenti rispetto alla scorsa partita”.

Allo starting players coach Barbiero propone la diagonale Seganov-Petkovic, i centrali Caneschi e Mattei, i martelli Rosso e Fey, e Santucci libero. Dall’altro lato della rete mister Spanakis risponde con Zoppellari in regia opposto a Padura Diaz, Franceschini e Rau in posto 3, Tiozzo e Snippe di banda, e Romiti libero.

Il 4-1 dell’avvio del match riscalda subito gli spalti, e l’8-4 e il 13-8 creano fermento costringendo coach Spanakis a richiedere il primo time out discrezionale. Alla ripresa del gioco il block di Seganov ai danni di Padura Diaz segna sul tabellone il 15-10, ma dopo il cambio palla, lo stesso opposto ospite dai nove metri accorcia le distanze fino al 15-13. Tiozzo (6 pt/set) lavora bene per i suoi, ma è Rau in attacco e a muro a stabile l’equilibrio del 17-16. Un altro mini break positivo, sempre dal parziale di 3-0, guidato dall’ex Tiozzo all’ace, fa mettere la freccia a Civita Castellana che per la prima volta nel set è avanti 18-20. Richiama i suoi ragazzi mister Barbiero i quali però, dopo le indicazioni ricevute, con Caneschi e Rosso riescono solo a mantenere il galleggiamento. A condurre è la Scarabeo che con i posti 4 sugli scudi decide di chiudere il primo parziale in suo favore 21-25.

Stessi sestetti in campo per il secondo game che si apre come si era chiuso il precedente, con Rau e Snippe a dire la loro per il 2-4. Arriva la reazione della BioSì Indexa Sora che dopo il cambio palla conquistato da Petkovic si esprime bene a muro, con Mattei e Seganov a rispedire al mittente le intenzioni di Padura Diaz e Tiozzo, e al servizio con due ace di Rosso a beffare la ricezione civitonica per l’8-5. Risponde dai nove metri Franceschini per la parità dell’8-8 e poi Fey apre un punto a punto che anima tutta la parte centrale del set con Petkovic (6 pt/set) a picchiare duro per i bianconeri e Snippe a rispondere con la stessa moneta dall’altra parte della rete per il 18-18. La prima ad allungare il passo è Sora, 21-18, ma a rispondere presente è ancora il posto 4 rosso-blu per la nuova parità. Il capitano volsco regala ai suoi due palle set ma ad annullarle è sempre lui, Snippe (9 pt/set), portando con un ace la contesa ai vantaggi. L’opposto locale riporta i suoi al set ball e il muro di Mattei a bloccare le intenzioni di Tiozzo mette il match in parità con il 26-24 che vale l’1-1.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi