Itri – Successo per il 20° del premio nazionale di poesia Mimesis

Ha spento quest’anno le sue 20 candeline nel corso di una grande festa all’insegna delle più belle righe scritte da poeti provenienti da ogni dove. E’ il premio nazionale di poesia “Mimesis”. Una piazza gremita quella antistante il municipio di Itri. Ben 1.114 le opere poetiche partecipanti al concorso di cui 468 per la sezione poesia edita e 646 per la sezione poesia inedita,  confermandosi, così, tra i più notevoli in Italia per la qualità artistica e il numero dei poeti a concorso.

Una giuria di tutto rispetto quella che ha assegnato il primo posto al poeta originario della provincia di Latina Antonio Damiano con la poesia “Tempio di Giove Anxur”. Notevole la sottolineatura della dott.ssa Stefanelli che da vent’anni dirige il premio: “Abbiamo voluto indire per la prima volta questa sezione al fine di far conoscere il meritevole apporto alla poesia degli autori della provincia. Il Trofeo ha pertanto inciso il nome di Amerigo Iannaccone, amico di Mimesis, poeta ed editore, recentemente scomparso, presente per molti anni a Itri.

I primi tre posti nella sezione poesia inedita sono stati occupati da

Il velo di Bianka di Enzo Bacca di Campobasso

Sirena senza voce di Marinella Paoletti di Ascoli Piceno

Vecchju poeta di Bruno Versace di Reggio Calabria

Per la versione poesia inedita invece, al primo posto

Casette d’Ete di Tullio Mariani di Piacenza

Al secondo

Del nostro maggio scrivo di Antonietta Rodeghiero di Padova

E poi

A me cicogna dell’egizio suolo di Carla Baroni di Ferrara

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi