Sant’Angelo del Garigliano (Frosinone) – Giallo sulla morte di Emanuele Bove

Il corpo è stato trovato senza vita in strada poco dopo le 23,00 da un passante al centro di Sant’Andrea del Garigliano un paesino al confine sud tra la province di Latina e Frosinone, vicino Suio Terme. Emanuele Bove, 40 anni, riverso a terra in via Roma è stato subito soccorso ma i sanitari non hanno potuto far nulla. E’ mistero, i carabinieri della compagnia di Cassino che stanno seguendo il caso battono ogni pista. A chiarire le cause del decesso sarà il medico legale che eseguirà l’autopsia sul corpo dell’uomo. Si pensa già alla pista passionale dopo le prime ricostruzioni della tragedia. Gli investigatori, intanto, sono al lavoro per far luce sul caso. Inizialmente, si era parlato di segni evidenti sul corpo dovuti ad un’arma da taglio. Dagli accurati riscontri proseguiti fino all’alba, è emerso che Emanuele Bove nell’accasciarsi mentre si allontanava dalla sua auto sarebbe caduto, forse perché colpito da un malore, ed avrebbe battuto violentemente il volto a terra, riportando un trauma facciale.

Il mistero resta perché la sua vettura, esaminata dagli investigatori, risulta fortemente danneggiata. Il lunotto posteriore e il parabrezza anteriore sarebbero stati colpiti con un’ascia. In paese viene descritto come una persona per bene. Il corpo è stato ritrovato senza vita ad un centinaio di metri dall’auto.

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *