Formia – Bandiera nera di Goletta Verde

Goletta Verde è approdata a Minturno e subito ha fatto registrare il suo dissenso all’impianto di mitilicoltura. Legambiente chiede quindi di interrompere immediatamente l’iter autorizzativo per l’impianto che dovrebbe sorgere al largo delle acque di Scauri. 305 mila mq nella Baia di Monte D’Oro. La storica imbarcazione ambientalista è arrivata per la prima volta nelle acque del comune di Minturno. Occorrono i necessari studi sulla compatibilità sostengono gli ambientalisti e sull’impatto che un impianto del genere andrebbe a generare sull’ambiente. . Gli attivisti di Legambiente hanno protestato a Baia di Monte d’Oro, la tipologia di impianto che sarebbe installata nello spazio marino, infatti, comporterebbe un notevole movimento di sedimenti con il posizionamento di 240 “corpi morti”, blocchi di calcestruzzo da 4,5 mc e 10.000 Kg ciascuno, che graverebbero su un fondale dove, secondo gli ultimi studi disponibili realizzati da Enea, potrebbero ancora essere presenti radionulcidi di Cobalto e Cesio, sostanze radioattive arrivate nei decenni scorsi in mare dall’ex Centrale Elettronucleare di Garigliano in funzione fino al 1982, una delle quattro centrali nucleari italiane. Per l’occasione Legambiente ha presentato il dossier “Cozze nucleari a Minturno?” che sarà inviato formalmente alla Regione Lazio.

potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi