Gaeta – Un peschereccio porta in superficie due anfore

Sono state pescate al largo di Gaeta due anfore romane di enormi dimensioni. Attila II, questo il nome del peschereccio che le ha riportate in superficie e le ha scaricate al porticciolo della Peschiera consegnandole agli uomini della Capitaneria di Porto. Due reperti rimasti per secoli nel buio delle profondità marine sembrerebbe risalire a circa duemila anni fa, all’epoca dei romani. Increduli i curiosi che si sono radunati sulla banchina e  che hanno assistito allo sbarco delle anfore, operazione compiuta con la massima attenzione per evitare di danneggiarle. “Eravamo impegnati in una battuta di pesca a strascico tra l’isola di Ventotene e Gaeta – racconta il comandante dell’Attila II, Giacomo Spinosa – dove c’è un fondale di 230-240 metri, quando abbiamo avuto la sensazione che il peschereccio venisse frenato. Abbiamo capito subito di aver agganciato qualcosa.”. E non è neppure la prima volta che il comandante Spinosa fa un ritrovamento del genere. “Era già successo – ricorda il comandante – trenta anni fa e quella volta l’anfora era anche più grande. In quella zona passano poche barche. Oggi, per recuperare quei reperti, abbiamo dovuto abbandonare tutto il pescato, ma sono felice di aver fatto qualcosa per Gaeta”. Pare si tratti di due grandi contenitori per derrate alimentari, di circa due metri, quelli che i latini chiamano dolia. La rotta del peschereccio, secondo gli esperti, potrebbe aver incrociato una di quelle navi onerarie che, ripercorrendo anche i tragitti dei fenici, trasportavano tra i vari porti del Mediterraneo olio e vino conservati appunto in dolia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi