Cassino, stretta del Comune sugli abusivi della frutta e verdura

 

Cassino – Non colpisce più vedere i marciapiedi occupati dai venditori di frutta e verdura o di statue; il che non significa che si sia sempre di fronte ad una esposizione autorizzata. Già nei mesi scorsi agli esercenti era stato notificato l’obbligo di produrre documenti probanti la regolarità dei propri esercizi commerciali o, eventualmente, di adeguarsi alle prescrizioni di legge, così come previsto dal vigente pacchetto sicurezza. Abusivismo-Frutta-VerduraNon avendo prodotto alcun esito positivo, furono elevate diverse sanzioni. Giacché, però, il vizio tarda a morire, in piena condivisione con la Giunta comunale ed il gruppo consiliare di maggioranza è stata emanata un’ordinanza, notificata ai trasgressori, per la rimozione delle strutture abusive attenzionate. Essa prevede l’immediato ripristino dello stato dei luoghi. “In caso di inottemperanza, si provvederà coattivamente alla rimozione dell’occupazione abusiva con addebito delle relative spese ed irrogazione della sanzione amministrativa ai trasgressori” assicura il Sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ricorda come l’abusivismo si traduca in concorrenza sleale nei confronti di tutte le attività che operano nel rispetto delle regole e della legalità. “Queste situazioni generano costi per tutti i cassinati, in termini di irregolarità; per questo continueremo la nostra azione di contrasto”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi