Arrestati per minaccia aggravata ed esplosioni di colpi d’arma da fuoco

 

Aprilia – Alla Centrale Operativa del Reparto Territoriale di Aprilia durante la notte scorsa è arrivata la richiesta di aiuto di un giovane,  un 22enne di nazionalità albanese, che chiedeva l’immediato intervento dei Carabinieri: due persone dopo averlo minacciato avevano esploso nove colpi d’arma da fuoco sulla porta d’ingresso della propria abitazione, dileguandosi subito dopo a bordo di una ‘Smart’. I Carabinieri, grazie alle indagini partite immediatamente, sono riusciti ad individuare i responsabili. Il primo è un  48enne, meccanico incensurato, nella cui casa, in seguito a perquisizione domiciliare, è stata rinvenutala una ‘Beretta’ cal. 7,65 compatibile con l’esplosione e 41 cartucce dello stesso calibro, regolarmente detenuti. Il secondo  è un 39enne, sempre del luogo, nella cui casa sono stati trovati gli indumenti indossati per commettere il reato. Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa del rito direttissimo fissato per questa mattinata odierna.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi