Montecassino, spaventa più lo scandalo Vittorelli o i giudizi di alcuni?

 

Focus-On-Notizie-a-MargineGrazie a Dio, per quanto lo scandalo sia piuttosto grosso (lo è di più tutte le volte in cui in qualche modo è implicata la Chiesa cattolica), ci sono ancora quelli che sanno fare distinzioni; che, oltre a non approvare, non giudicano e non sviliscono l’Istituzione millenaria com’è quella di Cristo. Su facebook da ieri si rincorrono post di persone, fedeli e non, che più o meno rispettosamente riprendono le notizie inerenti l’ex abate Vittorelli. Quelli che più colpiscono sono sicuramente i messaggi di persone che sono scosse dalle reazioni spesso di politici locali o personaggi che ora prendono le distanze, anche se magari all’epoca non erano affatto immuni dal fascino del ruolo di capo di Vittorelli. Se è vero che solo uno sciocco non cambia idea, altrettanto siamo di fronte a questioni di coerenza: un conto è il giudicare l’episodio in sé, un conto l’uomo di chiesa. Insomma, vale anche la regola dell’erba e del fascio…
Montecassino-Vittorelli-Pietro-Ex-Abate-Tagliani-Antonio-Abbruzzese-MarioComprensibile il sentimento contrariato di coloro che non hanno disdegnato mai di fare del bene dando soldi alle parrocchie, e in questo caso a Montecassino, o che hanno vinto ogni ritrosia e si sentono delusi. Chi adesso chiede la restituzione di donazioni fatte in virtù di benedizioni, chi giura non darà più il becco di un quattrino… Pensieri più che leciti, ma bisogna fare attenzione: si fa del bene per far del bene, non per avere riconoscenza (almeno in questo mondo) né per avere poi indietro tutto… E i modi sono tanti, aggiungiamo, per fare riconoscenza… Meglio continuare e accettarsi in prima persona che l’aiuto vada a chi davvero ha bisogno.

Viene da chiedersi, poi, cosa stia pensando da ieri Vittorelli del clamore che la sua vicenda sta suscitando; se i suoi piani futuri siano stati rovinati… Da qualche partecipazione ad eventi politici si pensava stesse dando man forte alla causa di alcuni o che si stesse direttamente immergendo. Quali intenzioni aveva? Montecassino-Vittorelli-Pietro-Ex-AbateAvrebbe potuto fare breccia nel cuore e fra le schede elettorali di molti in virtù dell’ex incarico… Ammesso avesse queste mire, adesso tutto sembra bruciato. Si capisce, inoltre, adesso, perché papa Francesco abbia cancellato la diocesi di Montecassino con un ‘motu proprio’, imponendo il successore di San Benedetto senza interpellare i monaci. Ha voluto probabilmente evitare uno scandalo giocando d’anticipo, approfittando della salute traballante del religioso medico-chirurgo per tentare di raddrizzare la faccenda. Purtroppo (per chi?) tutto è venuto a galla. La preoccupazione vera di chi ha a cuore la comunità religiosa, di chi si stringe da sempre, lealmente e col cuore, a Montecassino e di chi è fedele a Santa Roman Chiesa è che il terremoto che ancora una volta ha colpito l’Abbazia non faccia troppi danni. Giudichi Dio insomma.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi