Cosilam, vicenda-fotovoltaico, assolti Gargano e Bevilacqua perchè “il fatto non sussiste”

E’ arrivata ieri pomeriggio, poco dopo le 17:30, la sentenza del giudice delle udienze preliminari del Tribunale di Cassino, Donatella Perna, che ha assolto il Direttore Generale del Cosilam, Antonio Gargano, e l’ingegnere del Cosilam, Walter Bevilacqua, perché “il fatto non sussiste”, accogliendo, così, al termine della camera di consiglio, le richieste del Pubblico Ministero. La vicenda giudiziaria in questione era quella relativa al fotovoltaico costruito sul tetto del Polo della Logistica e della Flessibilità del Cosilam. “Il Consorzio ha appreso con soddisfazione che questa triste pagina sia stata chiusa –si legge in una nota del Cosilam-. Durante tutto il periodo delle indagini si sono fatte illazioni su possibili illeciti che, invece, la Procura della Repubblica di Cassino e il Tribunale di Cassino, che ringraziamo per l’encomiabile lavoro, hanno accertato essere assolutamente prive di fondamento”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi