Rifiuti, da maggio nuovo calendario per la raccolta

Nuovo calendario per la raccolta dei rifiuti nelle aree collinari di Maranola, Trivio e Castellonorato e nei quartieri di Scacciagalline, RRaccolta-Differenziata5io Fresco, San Giulio, San Pietro e Acqualonga. A partire dai primi di maggio, infatti, il secco residuo sarà raccolto soltanto il martedì, la plastica ogni venerdì, mentre i pannolini e pannoloni saranno raccolti il martedì e venerdì in sacchi di colore blu consegnati direttamente dalla “Formia Rifiuti Zero”, società che dal prossimo maggio rileverà il servizio di igiene urbana. L’Assessore alla Sostenibilità Urbana, Claudio Marciano, ha motivato questa decisione con l’urgenza di ridurre al minimo la raccolta del secco residuo, “perché si tratta di una tipologia di rifiuto non riciclabile, costosa da smaltire (va portata in discarica o negli inceneritori) e da raccogliere (richiede molto personale tolto alla pulizia della città). Nel 2014 Formia ha raggiunto quasi il 60% di raccolta differenziata. Il secco residuo è calato del 30% e i risparmi ottenuti, già a partire da quest’anno, consentiranno di ridurre i costi e migliorare la qualità dei servizi” ha spiegato Marciano.

Raccolta-Differenziata2Naturalmente la modifica di calendario sarà accompagnata da un’adeguata campagna di informazione e sensibilizzazione che sarà affidata ad un’Associazione senza scopo di lucro selezionata tramite bando indetto dalla “Formia Rifiuti Zero”. L’avviso è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Formia alla voce “Bandi”. “L’attività consiste in una serie di iniziative da intraprendere per garantire una corretta e completa informazione della cittadinanza coinvolta – spiega l’Amministratore unico della FRZ, Raphael Rossi-: dalle attività di cassettaggio, all’organizzazione di assemblee, dalla consegna a domicilio del kit occorrente all’aggiornamento della pagina web aziendale, agli interventi nelle scuole primarie presenti nei quartieri interessati. La società sostiene il progetto attivando un contributo di 5 mila euro a titolo di rimborso. E’ stata scelta la procedura del bando perché economica e trasparente”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi