Cosilam, Fardelli: “Acceleriamo la strategia di sviluppo del Sud del Lazio”

Mentre c’è chi vuole eliminare il Cosilam fondendolo ad altro ente, Farino Fardelli persiste nella sua difesa del Cosilam. L’idea che il Consigliere regionale avversa priverebbe “il cassinate della sua connotazione industriale”, finendolo per sminuirlo, così come la proposta di accorpare la provincia di Frosinone alla Campania. “Il Sud del Lazio, con il cassinate e il sud pontino, assume sempre più i connotati di un territorio omogeneo che, nonostante le difficoltà di comunicazione, continua ad essere connesso”. Cosilam, Polo Logistico

Ricorda, nella sua nota, la lungimirante visione che Gaetano Di Biasio, primo sindaco del dopoguerra, ebbe della città di Cassino, la stessa che, a parere di Fardelli, ha il Cosilam del territorio e che è spMarino Fardelli, consigliere regionaleunto per i Comuni che hanno “intavolato una serie di confronti ormai in stato avanzato con l’omologo del Sud pontino del Cosilam, con il quale il Consorzio vanta affinità territoriali ed industriali. L’inclinazione naturale del cassinate è verso il Sud pontino e i due territori hanno già avviato iniziative favorevoli alla fusione. Lo stesso progetto regionale per la ferrovia Formia-Gaeta-Minturno-Cassino segue non solo la logica di nuove infrastrutture, ma anche quella di una via commerciale che già esiste ed è reale. Ho da sempre auspicato che gli scambi già esistenti tra i due territori venissero favoriti dalle infrastrutture e non posso che essere favorevole al tavolo tecnico richiesto dal collega consigliere regionale Mario Abbruzzese per accelerare i progetti” ha concluso il consigliere regionale Marino Fardelli, capogruppo LB alla Regione Lazio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi