Oggi si ricorda… il Solstizio d’inverno

Solstizio-d-InvernoSolstizio d’inverno: intanto il termine deriva dal latino ” solis statio” ossia “Sole stazionario”, alludendo al fatto che il Sole non si alza né si abbassa rispetto all’equatore celeste. A quello d’inverno si contrappone il solstizio d’estate, distanti fra loro circa sei mesi. Entrambi indicano il giorno in cui sia l’emisfero Nord che quello Sud della Terra ricevono rispettivamente il minimo e il massimo irraggiamento solare (mentre gli equinozi sono momenti dell’anno in cui il giorno e la notte sono uguali in tutti i punti della Terra; dunque 12 ore di luce e di 12 di buio). Ad ogni modo oggi il Sole raggiungerà, nel suo movimento apparente lungo l’eclittica, la massima distanza angolare rispetto al piano dell’equatore terrestre. Questo significa, per il nostro Emisfero Nord, l’arrivo dell’inverno, mentre è estate nell’Emisfero Sud. Molti notano che il tramonto avviene prima attorno a metà dicembre anziché al solstizio. Ciò dipende dal fatto che, mentre la Terra ruota su sé stessa con velocità costante, non fa altrettanto nella sua rivoluzione intorno al Sole, provocando così una differenza variabile fra l’ora solare vera e quella che viene segnata dai nostri orologi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi