Camorra, Vasta operazione delle squadre mobili di Roma e Napoli. 17 arresti per stupefacenti ed armi

Diciassette persone sono state arrestate in una vasta operazione anticamorra della Polizia dalla Squadra Mobile di Roma e di Napoli nella zona del Parco Verde di Caivano, nel rione di case popolari a Nord di Napoli. I provvedimenti sono stati emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti di un sodalizio criminoso dedito allo spaccio di stupefacenti e di armi. Nell’operazione sono impegnati oltre 200 agenti, compresi reparti speciali, unità cinofile, elicotteri e reparti Prevenzione Crimine. Durante l’operazione è stato arrestato Antonio Ciccarelli, 43 anni, ritenuto capo dell’omonimo clan attivo nella provincia di Napoli, tra Caivano, Frattamaggiore, Frattaminore e Cardito. Ciccarelli, detto “Tonino ‘a monnezza”, è stato preso nella sua roccaforte. Fermati anche altri 14 fiancheggiatori. Sono accusati di associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti aggravata dall’avere agevolato un clan di camorra.

Lì, il clan Ciccarelli, nato da una costola del clan Moccia, vende hashish, marijuana, cocaina e kobret. I fermi sono stati disposti nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Modestino Pellino, avvenuto a Nettuno, in provincia di Roma, nel luglio del 2012, nell’ambito di una faida interna al gruppo camorristico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi