Gilberta Palleschi, l’omicida aveva firmato il suo delitto: la prova in un anello della professoressa

Palleschi-Antonio-Omicida-FotosegnaleticaE’ stato capace di cancellare ogni prova, Antonio Palleschi, liberandosi degli abiti insanguinati, gettando in discarica l’intera tappezzeria della sua ‘Nissan Micra’ e depistando le indagini spargendo qua e là oggetti della povera Gilberta; ma ciò che si apprende oggi è che abbia tentato di lucrare, dopo la crudeltà con la quale aveva strappato la vita alla donna, con un anello rubatole. Sì, perché, dopo averla finita col colpo di pietra e portata a Carpello, località di Campoli Appenino, e consumato il tentativo di oltraggio del cadavere, ha anche mostrato ad un “Compro Oro” del sorano il gioiello che Gilberta quel giorno indossava per ottenere in cambio qualche soldo. Gilberta Palleschi, insegnante 57enne, scomparsaNon sapeva, però, che questi esercizi non prendono in carico pietre preziose; dunque l’addetto ha smontato la pietra trattenendo l’anello per la vendita. Antonio Palleschi, inoltre, non sapeva nemmeno che i Carabinieri già da tempo lo pedinavano; infatti, uscito dal negozio, sono entrati per chiedere al titolare cosa cercasse l’uomo, potendo vedere coi loro occhi la busta con l’anello da vendere e la ricevuta della consegna avvenuta firmata da quello che si rivelerà il reo confesso dell’assassino. Stanti così le cose, non c’erano dubbi: se già le immagini immortalate dall’unica telecamera di San Martino, località di Broccostella, avevano avanzato sospetti su di lui, quella firma dissipava ogni dubbio: l’omicida aveva un nome ed un cognome.

Al centro della soluzione del caso resta inevitabile l’occhio di una telecamera, che sta facendo sorgere nel primo cittadino di Sora l’idea di implementare il numero degli apparecchi, perché possono –come dimostrato- fornire dettagli importanti in casi come questi e tutelare maggiormente i cittadini e dell’intera comunità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi